©2019 by filippomanassero.it. Proudly created with Wix.com

  • Filippo Manassero

Watoji workshop - l'arte della legatoria giapponese

Domenica 2 febbraio 2020 Corso di WATOJI l'antica tecnica giapponese di legatoria

TOTALE ORE corso: 3 -corso del mattino orario 10-13 -corso del pomeriggio orario 14.30-17.30

COSTI € 70 materiali compresi (i partecipanti dovranno essere forniti unicamente di un paio di forbici ed un righello di 30cm meglio se metallico)

presso Art Deco snc Via Locana 14, Torino

ISCRIZIONI al numero 3358015840 (filippo manassero)

WATOJI Per legatoria giapponese (watoji; Wa- Giappone, Toji- Rilegatura) si intendono le tecniche e gli stili che, nel corso dei secoli, hanno caratterizzato l’evoluzione costruttiva ed estetica del libro giapponese. Una sintesi fatta di misura e leggerezza, in cui si traducono alcuni elementi essenziali dell’arte e della filosofia orientale. Una piccola arte che racchiude in sé memoria, manualità e semplice bellezza.

PROGRAMMA Il corso avrà inizio con una introduzione della tecnica Watoji attraverso l'analisi e l'osservazione di alcuni esemplari di libri antichi giapponesi dell Museo Crespi Bonsai. Saranno forniti a ciascun alliev* i punteruoli, gli aghi, le basi di lavoro. Gli strumenti in dotazione resteranno di proprietà della docente. Durante il corso si andranno a realizzare tre differenti tipi di quaderni.

Come primo quaderno si realizzerà un piccolo manuale di Watoji redatto e stampato dalla docente con illustrazioni, fotografie e gli schemi delle rilegature: Yotsume Toji, Kouki Toji, Asanoha Toji, Kikkou Toji. Come secondo e terzo quaderno verranno forniti dei differenti Watoji Template. Cartoncini per le copertine, fogli colorati per i risvolti e circa 10 fogli extra strong per le pagine interne ed ovviamente i fili coordinati.

Tutte e tre le creazioni resteranno di proprietà dell'alliev*

DOCENTE: Megumi Imai Nasce a Tokyo in Giappone, e si laurea in storia dell'arte all'Università Waseda di Tokyo. In Giappone si occupa di stampe e libri antichi soprattutto del periodo Edo (1600-1868). Si trasferisce in Italia nel 2002. Consulente del Crespi Bonsai Museum.




259 visualizzazioni