"Voglio fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi"


Lo sapevi che in Giappone, la fioritura dei ciliegi ha perfino una valenza “scientifica”? Questo evento, viene ogni anno seguito scrupolosamente non solo dai giapponesi amanti delle antiche tradizioni, ma addirittura dall’Agenzia Meteorologica Giapponese che la segue e ne riporta l’evoluzione. È una notizia importante, perché annuncia l’arrivo della primavera e permette di organizzare dei veri e propri incontri, pubblici o privati, per la sakura.

L’evento più importante è il festival di Hanami, una festa che risale addirittura al III secolo d.C. In diverse zone dell’isola di Honshū, la fioritura è addirittura determinante per l’inizio dell’anno scolastico e lavorativo.

I fiori di ciliegio sono meravigliosi, ma il loro spettacolo non dura a lungo e perciò sono anche il simbolo della fugacità della vita.


"Voglio fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi"

Pablo Neruda


Questo fiore ricorre in qualunque contesto della società giapponese: è sulla moneta da 100 yen, nei loghi dei marchi, nelle decorazioni, è spesso usato per i tatuaggi. È stato perfino un simbolo bellico. La prossima volta che potremmo ammirare un albero di ciliegio in piena fioritura. Magari potremmo fermarci a osservarlo almeno per qualche minuto, per farci trasportare dalle sue suggestioni ed avvertire il fascino profondo della bellezza e della vita nella sua intensità ed impermanenza.


Questo weekend il fiore di ciliegio è il tema del Sumi-e Experience online.

Ti aspetto


Clicca qui per registrarti al workshop




170 visualizzazioni