top of page

La sospensione nella pittura zen

Nella pittura zen, il concetto di sospensione assume un ruolo fondamentale. Si tratta di uno stato di quiete e di vuoto mentale che permette di immergersi completamente nel presente, lasciando fluire la propria energia creativa senza ostacoli.


Questa sospensione si traduce in una pennellata fluida e spontanea, che cattura l'essenza del soggetto senza la necessità di dettagli superflui. Il risultato è un'opera d'arte ricca di armonia e di equilibrio, che trasmette all'osservatore un senso di pace e di serenità.

Quando siamo in uno stato di sospensione, la mente è libera da preoccupazioni e pensieri negativi. Questo ci permette di sentirci più rilassati e di affrontare le sfide della vita con maggiore serenità.


Ci aiuta a focalizzare l'attenzione sul momento presente, evitando di disperdere la nostra energia mentale in pensieri inutili. Quando la mente è libera da schemi e preconcetti, la creatività può fluire liberamente. La sospensione ci permette di trovare nuove idee e soluzioni ai problemi.


 Applicando i principi della pittura zen al nostro quotidiano, possiamo imparare a vivere con maggiore consapevolezza, serenità e creatività.





25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page