top of page

Il mio regalo di Natale si chiama Andrea

"Caro Filippo, vorrei condividere una cosa bella, in un oceano di buio.

Andrea è un ragazzo autistico, ha poca manualità, ma si rilassa molto con il sumi-e, anche se facciamo piccole cose. Ogni volta prende il tuo libro e lo guarda come fosse una bibbia... La sua madre pensa: 'Me lo porta a casa mia per fare pratica due ore, ogni tanto, perché ora non riesco a fare laboratorio con loro... ma lui è proprio speciale!' Oggi era stra felice per questi biglietti di auguri 😀 e pure la mamma 💕! Io gli ho spiegato che non posso insegnare sumi-e, ma solo seguire gli esercizi da te proposti. La mamma dice che ogni volta torna a casa più sereno e questo mi dà molta gioia. Volevo condividere questo, quindi grazie per l'opportunità di questi lab online, Filippo, e la passione che trasmetti, grazie 🙏 buona serata 🫶🥹⭐⭐⭐"


Il mio regalo di Natale quest'anno si chiama Andrea. Nel "scartarlo", ho sperimentato e ricordato l'espansione della gioia. Infatti, a differenza della tristezza, che produce più una contrazione, la gioia allarga e espande il cuore. Non occorre aggiungere altro se non GRAZIE.


Grazie Andrea per la tua autenticità e grazie Betty, per aver condiviso questa bellissima emozione che da ancora più senso al mio impegno ❤️









207 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page