QUESTO NATALE REGALA UN DESIDERIO


I Tanzaku sono desideri o preghiere che vengono appesi ai rami degli alberi di bambù e sono tipici della festa giapponese di Tanabata ("settima notte"). I desideri vengono scritti su apposita carta tradizionale giapponese, a volte circondata da un bordo dorato, che viene prodotta in due misure standard. La festa tradizionale giapponese Tanabata celebra il ricongiungimento delle divinità Orihime e Hikoboshi, rappresentanti le stelle Vega e Altair. Secondo la leggenda i due amanti vennero separati dalla Via Lattea potendosi incontrare solo una volta all'anno, il settimo giorno del settimo mese lunare del calendario lunisolare. Per celebrare l'incontro delle due stelle, i giapponesi si riversano nelle strade illuminate delle luci dei zen-washi (tipiche lampade di carta) e arricchite da diverse decorazioni simboliche, tra le quali i Tanzaku .

Tutte le opere esposte in vetrina ed all'interno di Fiori & Caffè in Via Milano 16/d - Torino, sono pezzi unici e sono dipinte a mano su supporti originali provenienti dal Giappone con la tecnica del Sumi-e, ( la pittura tradizionale giapponese ad inchiostro) da Filippo Manassero.

Oltre ai Tanzaku potrai trovare anche degli originali Shikishi giapponesi, e carte di riso applicate su tela sempre dipinti da Mana.

Gli shikishi sono tradizionali supporti di carta, di spessore variabile, utilizzati in Giappone per calligrafie e poesie o per dipinti. La loro origine e diffusione si può far risalire ai periodi medio Heian e Kamakura. Denominati "shikishigata", questi cartoncini con calligrafie poetiche venivano attaccati alla parte superiore dei paraventi e delle porte scorrevoli. I testi che vi venivano scritti erano intonati ai dipinti sui quali erano affissi. Le due facce degli shikishi possono essere diversamente colorate o decorate; sia quella che fa da supporto al testo calligrafico, sia quella posteriore. I più semplici sono a fondo bianco da entrambi i lati ma già dalle epoche antiche esistevano shikishi dai fondi colorati, tra essi i Kumogami. Tra le varietà più raffinate vi sono quelli riccamente decorati con polveri, filamenti e altre piccole inclusioni d’oro, d’argento che ne impreziosiscono la superficie.





0 visualizzazioni

©2019 by filippomanassero.it. Proudly created with Wix.com