Dipingere il bambù, ovvero l’Invisibile.

Aggiornato il: apr 29

Il bambù riveste un grande ruolo nell'arte e nella simbolica dell'Estremo Oriente; il suo «cuore vuoto» simboleggia la moderazione, la sua sempreverde immutabilità e magrezza, l'età avanzata. Pezzi di bambù messi nel fuoco scoppiettano fragorosamente, scacciando gli spiriti maligni. Un ramo di bambù è l'attributo della mite Kuan-yin, dea della misericordia. I suoi nodi venivano sovente intesi come gradini sul cammino verso la conoscenza superiore. In Giappone, il bambù che germoglia simboleggia eterna giovinezza e forza indomabile.


Dipingere il bambù nel Sumi-e vuol dire portare in essere, attraverso la danza del pennello, l’aria che sostiene le foglie e che crea il fruscio tra le stesse.

Il foglio bianco rappresenta l’Universo, al cui interno si manifestano in un incessante andare e venire tutte le forme, raffigurate attraverso i segni di inchiostro.

Sapersi fermare quando il vuoto nel foglio bianco é in equilibrio con il pieno dei tratti neri, restituisce allo spettatore la sensazione che anche il vuoto sia stato dipinto, rappresentato. Rende visibile ciò che é per natura invisibile, come l’aria tra le foglie del bambù.


Il prossimo sabato 10 e domenica 11 Aprile 2021 orario 14 - 15.30

staremo insieme per praticare il Sumi-e Experience Workshop

sul tema del bambù.


A questo link puoi iscriverti e ti ricordo che se lo hai già fatto in presenza o in versione online, puoi tornare a frequentarlo gratuitamente ( scopri tutto).


Ti aspetto

Filippo


74 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti